Antica Ricetta del 1913

Gnocchi di Fave

Riproduci video
In passato la farina di fave era un ingrediente che oggi potremmo definire “di ripiego”, serviva infatti per allungare o sostituire del tutto la molto più cara farina di grano. Le ricette che ci sono state tramandate hanno contribuito a dare valore e ricchezza a questo prodotto! Solo oggi capiamo l’importanza della fava all’interno di un’alimentazione sana e quanto questa possa essere duttile per impreziosire numerosi piatti. Fondamentale è la materia prima da cui viene prodotta la farina: la Favetta di Fratte Rosa, presidio Slow Food. 

Ingredienti per la Ricetta

Ricetta del 1913

Gnocchi di Fave

La ricetta

La preparazione

In una casseruola mettiamo a bollire le patate, saranno cotte quando pungendole con una forchetta, questa si infilzerà facilmente.

Dopo averle pelate le schiacciamo direttamente sul piano di lavoro e lasciamo intiepidire, in questo modo non si dovrà aggiungere più farina di quella che occorre e i nostri gnocchi rimarranno morbidi.

Facciamo un buco al centro in cui andremo a rompere due uova.

Aggiungiamo poi la farina avendo cura di lasciarne un po' da parte in caso dovesse servire successivamente per impastare.

Impastiamo fino a quando gli ingredienti saranno tutti incorporati. Il segreto per la riuscita degli gnocchi è proprio questo: non impastare troppo! Facendo infatti l'impasto richiederebbe sempre più farina, cosa che renderebbe gli gnocchi troppo duri.

Allunghiamo l'impasto e dividiamolo in piccole sezioni.

Con la punta delle dita allunghiamo le sezioni precedentemente tagliate e formiamo gli gnocchi che andremo a disporre su un piatto da portata infarinato, in questo modo evitiamo che si attacchino.

Prepariamo il sugo: in una padella facciamo rosolare l'olio con l'aglio.

Tagliamo a metà i pomodorini e aggiungiamoli al soffritto.

Prepariamo il sugo: in una padella facciamo rosolare l'olio con l'aglio.

Con la punta delle dita allunghiamo le sezioni precedentemente tagliate e formiamo gli gnocchi che andremo a disporre su un piatto da portata infarinato, in questo modo evitiamo che si attacchino.

Lasciamo cuocere i pomodorini schiacciandoli con una forchetta.

Cuociamo gli gnocchi in acqua bollente e salata, scolandoli man mano che vengono a galla e aggiungendoli al sugo.

Serviamo con un'abbondante spolverata di pecorino.

Il cesto

Il cesto con tutti gli ingredienti pronti

Gnocchi di Fave – Ricetta del 1913

10,39

Acquista il cesto con gli ingredienti genuini per prepararti a casa gli Gnocchi di Fave con Ricetta del 1913 delle Terre di Giò. 

Cesto per due persone (5,20 € a persona).

Ricevi ricette antiche e articoli su cibi genuini delle nostre Terre

Iscriviti alla nostra newsletter

Carrello
Spedizione gratuita sopra i 59€ di spesa

Area clienti

Non hai un account?

Ricevi uno sconto di 5€

Ricevi subito in codice sconto per il tuo primo ordine e resta sempre aggiornato sulle nostre offerte esclusive!

Iscrivendoti alla nostra newsletter acconsenti al trattamento dei tuoi dati al fine di ricevere email promozionali e dichiari di aver preso visione della nostra informativa privacy.

Inizia a digitare per vedere i prodotti che stai cercando.
0 oggetti Carrello
Account