Primi

Gnocchi Ripieni

Un piatto con pochi ingredienti ma tutte provenienti dalle eccellenze del territorio: le patate biologiche coltivate dai produttori delle Terre di Giò, scelti appositamente perché garanti di genuinità. La carne prodotta da bovini allevati nelle verdi colline dell’entroterra pesarese dall’ Azienda Agricola Roberti, a conduzione familiare, rispettosa della tradizione locale. E infine, l’altro grande protagonista della ricetta: il pecorino stagionato, affinato come si faceva una volta, seguendo gli antichi e fondamentali procedimenti.
Teodolinda, scrivendo questa ricetta nel suo diario, riporta di come abbia mangiato questo piatto da una sua vicina di casa in un “dì di festa”. Non ci è dato sapere di che festa si trattasse né se poi Teodolinda abbia mai proposto il piatto alla famiglia, sappiamo solo che n’è rimasta così entusiasta che non ha potuto fare a meno di chiedere la ricetta alla sua amica e renderla così immortale.

SCOPRI LA RICETTA »

Carbonara alla Maniera Locale

Leggendo il ricettario della sua trisnonna Teodolinda, Giò ha letto di una pasta fatta con “cacio e ova sbattuti” insieme a salsiccia fatta rosolare in padella, preparata alla fine delle giornate intense di lavoro per recuperare le energie, e non ha potuto non associarla alla moderna Carbonara. Teodolinda usava, per rendere ancora più saporita la pasta, il pecorino affinato con strutto e pepe, dando così al piatto una naturale e piacevole piccantezza. Giò ha riprodotto la ricetta della trisnonna aggiungendo un’eccellenza del territorio: la salsiccia di Castelvecchio, un prodotto unico del territorio riconosciuto con la Denominazione Comunale. Può essere, infatti, prodotta solo dai laboratori artigiani del Comune di Monte Porzio che seguono un rigido disciplinare ed è ottenuta dalla lavorazione delle carni più pregiate di suini nati e macellati in Italia.

SCOPRI LA RICETTA »

Maccaroni, Peperoni e Burrata

Nel ricettario, Teodolinda racconta di come nei giorni lavorativi erano soliti mangiare la pasta con verdure dell’orto e il formaggio prodotto in giornata. Un piatto semplice che oggi ricreiamo con l’aiuto di due eccellenze del territorio: la burrata del “Caseificio Pupetta”, una realtà unica nel suo genere, e la pasta di grano duro prodotta artigianalmente dal pastificio “Durante” che già solo nell’aspetto ci fa capire la ricchezza di questo prodotto.

SCOPRI LA RICETTA »

Tacconi

I tacconi sono un tipo di pasta fresca lunga che caratterizza la zona del Metauro. Di umili origini, Teodolinda ci narra di come siano nati dalla necessità dei contadini di provvedere al sostentamento familiare, costretti a mescolare la farina di grano tenero, molto costosa, con farine più povere ed economiche proprio come quella di fave.

Da questa necessità si è data origine a un piatto che oggi, grazie al lavoro di agricoltori del territorio che hanno evitato l’estinzione della fava autoctona, la Favetta di Fratte Rosa, presidio Slow Food, è stato riscoperto ed è estremamente apprezzato.

SCOPRI LA RICETTA »
gnocchi al ragu di coniglio

Gnocchi al Ragù di Coniglio

Un piatto sopraffino: gusti della terra delicati. Gnocchi di patate preparati con ingredienti di prima qualità, esaltati da un sugo di carni bianche di coniglio allevato nella regione Marche.

Teodolinda ha voluto creare un piatto rotondo per far si che non ci fosse una prevalenza di sapori ma tutto fosse perfettamente bilanciato.

Per questo decise di ‘sottrarre’ al classico ragù la tipica salsa di pomodoro affinché questa non coprisse il sapore delle tenere carni bianche.

Adatto per far colpo sui tuoi ospiti offrendo una buona variante al classico della cucina italiana senza tuttavia voler troppo ‘strafare’ e rimanendo in un budget adeguato.

SCOPRI LA RICETTA »

Zuppa di Farro – Ricetta del 1889

Il farro è un alimento per tutti, specie per coloro che cercano un’ingrediente sano, genuino e soprattutto ‘puro’, tipico del territorio, come quello che Teodolinda ci propone in questa ricetta, una materia prima che è stata riportata alle sue origini grazie alle moderne tecnologie agronomiche.

In questa ricetta, viene ripresa la classica zuppa di farro che si era soliti consumare un tempo.

SCOPRI LA RICETTA »
tagliatelle ragu metauro

Tagliatelle al Ragù del Metauro e Braciole

‘Anticamente’ nel 1800, primi del ‘900, il ragù era considerato un piatto ricco o che si poteva gustare in occasioni molto speciali. La carne era preziosa e non capitava così abitualmente di consumarla.
Questo piatto nasce come una vivanda a se stante, come quello che oggi potremmo considerare un brasato. Solo in seguito ‘il sugo’ sarà utilizzato come condimento per la pasta. Ecco spiegato il motivo per cui può essere considerato un piatto unico.

SCOPRI LA RICETTA »

Gnocchi di Fave

In passato la farina di fave era un ingrediente che oggi potremmo definire “di ripiego”, serviva infatti per allungare o sostituire del tutto la molto più cara farina di grano. Le ricette che ci sono state tramandate hanno contribuito a dare valore e ricchezza a questo prodotto!

Solo oggi capiamo l’importanza della fava all’interno di un’alimentazione sana e quanto questa possa essere duttile per impreziosire numerosi piatti.

Fondamentale è la materia prima da cui viene prodotta la farina: la Favetta di Fratte Rosa, presidio Slow Food. 

SCOPRI LA RICETTA »

Vellutata di piselli

Sfogliando il ricettario di Teodolinda si trovano diverse ricette che hanno come protagoniste il legume primaverile per eccellenza: i piselli. Disponibili per pochi mesi l’anno, quando era stagione diventavano l’ingrediente principe di svariati piatti. In particolare, viene riportata una ricetta che è il punto di partenza da cui iniziare per preparare tutte le altre, infatti, come scrive Teodolinda: “cotti che saranno, con la detta composizione, dove più piacerà di metterli nel piatto li metterete”.
Insieme cucineremo proprio da questa antica ricetta per preparare una vellutata di piselli.

SCOPRI LA RICETTA »

Ricevi ricette antiche e articoli su cibi genuini delle nostre Terre

Iscriviti alla nostra newsletter

Carrello
Spedizione gratuita sopra i 59€ di spesa

Area clienti

Non hai un account?

Ricevi uno sconto di 5€

Ricevi subito in codice sconto per il tuo primo ordine e resta sempre aggiornato sulle nostre offerte esclusive!

Iscrivendoti alla nostra newsletter acconsenti al trattamento dei tuoi dati al fine di ricevere email promozionali e dichiari di aver preso visione della nostra informativa privacy.

Inizia a digitare per vedere i prodotti che stai cercando.
0 oggetti Carrello
Account