Dolci

Cantucci

I Cantucci sono un dolce tipico toscano che però trovano le sue origini addirittura nell’antica Roma quando i soldati romani erano soliti mangiare un pezzo di pane dolce e aromatizzato fatto cuocere una seconda volta in modo da conservarsi più a lungo. Nel corso della storia molte sono le fonti che citano questo dolce ma è solo nel 1867 che riscuotono grande successo e notorietà, sia a livello nazionale che internazionale, quando vengono presentati all’esposizione universale di Parigi.
Nel ricettario di Teodolinda ritroviamo questa ricetta, ma chissà quali saranno le sue origini: sarà per l’influenza romana per cui anche nel territorio marchigiano se n’è sviluppata una variante altrettanto buona ma meno famosa? Oppure il grande successo riscosso all’esposizione universale di Parigi ha fatto sì che sia entrato poi a far parte anche della tradizione locale? Fatto sta che inzuppati nel vino di visciole, come ci dice Teodolinda, è “la morte sua”.

SCOPRI LA RICETTA »

Crostata con farina di fava

Uno dei prodotti che si fa a partire dalle fave essiccate è la farina di fava. Questa ha numerose proprietà nutritive, è altamente proteica e povera di grassi, è un eccezionale fonte di ferro e sali minerali. La farina di fave può essere impiegata per confezionare qualsiasi prodotto da forno, come panificati e dolci, proprio in quest’ultima veste la useremo per preparare una crostata.

SCOPRI LA RICETTA »

Ciambellone Marchigiano

Dal nome si potrebbe essere tratti in inganno, questo dolce, nonostante il nome, non ha affatto né la forma né la consistenza di ciò che comunemente si pensa quando si sente la parola “ciambellone”. Infatti, il ciambellone marchigiano può essere annoverato tra i dolci “da inzuppo”, ottimo con vinsanto, visciolata o acquavite di visciola. A seconda del luogo e dell’occorrenza veniva preparato con diverse varianti: con uva passa o con i canditi. In questa versione Teodolinda ci racconta la ricetta datele da una sua vicina di casa e che lei ha custodito nel suo ricettario come un piccolo tesoro.

SCOPRI LA RICETTA »

Crostata di una Volta

Cos’ha di così speciale questo dolce? Sulla base di pasta frolla, la tris-nonna Teodolinda stendeva uno strato di crema e sulla crema uno strato di confettura di more di gelso raccolte qui in collina direttamente sugli alberi che crescono in campagna, di un viola così intenso da sembrare notte.

SCOPRI LA RICETTA »

Biscotti alle Visciole

Le visciole sono una varietà di ciliegie selvatiche caratterizzate dal colore rosso scuro e dal sapore acidulo. Nel territorio marchigiano sono utilizzate in svariate preparazioni come liquori, distillati e confetture. É proprio la confettura di visciola la protagonista di questo dolce!

SCOPRI LA RICETTA »

Ricevi ricette antiche e articoli su cibi genuini delle nostre Terre

Iscriviti alla nostra newsletter

Carrello
Spedizione gratuita sopra i 59€ di spesa

Area clienti

Non hai un account?

Ricevi uno sconto di 5€

Ricevi subito in codice sconto per il tuo primo ordine e resta sempre aggiornato sulle nostre offerte esclusive!

Iscrivendoti alla nostra newsletter acconsenti al trattamento dei tuoi dati al fine di ricevere email promozionali e dichiari di aver preso visione della nostra informativa privacy.

Inizia a digitare per vedere i prodotti che stai cercando.
0 oggetti Carrello
Account