News

Mangia sano e salva il mondo: 5 consigli

Cosa mangiare per salvare il pianeta Terra grazie all’alimentazione? 

Se hai a cuore le sorti del nostro mondo e la tua passione è la cucina o mangiare, faresti bene a leggere questo articolo.

Ti chiedi mai se la tua alimentazione possa incidere sulla salvaguardia del mondo? Ovvero: la tua alimentazione è sostenibile a livello ambientale?

Il consumismo sfrenato e la facilità con cui reperiamo facilmente i prodotti che portiamo in tavola, ci porta a dimenticare quanto il nostro modo di mangiare possa incidere negativamente sull’ambiente.

Ti chiedi mai quanto inquini mangiando?

Volenti o nolenti anche se non direttamente, il nostro modo di alimentarci inquina il mondo in cui viviamo e la nostra alimentazione in qualche modo ha il proprio impatto.

Cibo da luoghi remoti: a quale prezzo?

Anche mangiare frutta e verdura, apparentemente innocui sotto certi punti di vista, può avere un suo impatto.

Immagina di mangiare un avocado verde che arriva dall’altra parte del mondo: per giungere fino al banco del supermercato,  è necessario trasportarlo via mare e oggi come oggi le navi non vanno con la forza del vento ma con combustibili fossili.

Immagina di gustare una succosa bisteccona giapponese, tipo Wagyu o Kobe per capirci, che vanno tanto di moda tra i gourmet.

Credi che quell’animale sia allevato nei verdi pascoli alpini? No. 

La disciplinare vuole che nasca nella prefettura di Hyogo e sia macellato nelle zone deputate. Per arrivare fin qui in buono stato di conservazione? Mezzi di trasporto alquanto veloci, mantenimento della catena del freddo, imballaggi, confezionamenti.

Tu hai giustamente soddisfatto la tua voglia di cibo esotico, ma quale danno è stato procurato all’ambiente?

Vuoi conoscere le antiche ricette ed i valori delle Terre di Giò? Seguimi e lo scoprirai!

Iscriviti alla newsletter

Mangia sano e salva il mondo: 5 consigli utili da seguire

Abbiamo una sola casa in comune tutti quanti, il nostro mondo. Probabilmente nemmeno i nostri nepoti riusciranno a popolare Marte, quindi l’unica meravigliosa casa che abbiamo, merita di essere preservata.

Segui questi 5 utili consigli per un’alimentazione sostenibile che possa salvare il mondo dall’inquinamento.

Primo consiglio: cibo a kilometro zero

Se non è possibile nutrirsi di cibo a kilometro zero, che faccia la minor strada possibile.

Quello di cui ci nutriamo per arrivare sulle nostre tavole o nei supermercati, deve percorrerne di strada. Se acquistiamo prodotti disponibili nelle vicinanze, non ci troveremo a riempire le strade, i mari e i cieli di mezzi pesanti che trasportano chissà quali merci che arrivano da chissà dove.

Secondo consiglio: prediligi cibo sfuso o in conferzioni di carta

Perché acquistare i carciofi, il petto di pollo o qualunque altro cibo in confezioni di plastica?

La plastica è un grande nemico della sostenibilità ambientale.

Gli oceani ne sono pieni purtroppo. Dobbiamo fare di tutto per ridurne l’utilizzo fintanto che è possibile, acquistando cibi sfusi o in confezioni facilmente riciclabili, come ad esempio la carta.

La cosa positiva a riguardo è che consapevoli di tutto ciò, aziende e governi di tutto il mondo hanno iniziato a dichiarare guerra a questo materiale, cercando di sostituirlo laddove possibile con materiali innovativi o che abbiano un minore impatto sull’ambiente.

Controlla i metodi produttivi: ecco il terzo consiglio

Conosci come viene prodotto il cibo che arriva sulla tua tavola? Sai se vengono utilizzati dei metodi dannosi per l’ambiente o peggio ancora, nocivi per la salute?

Controllare la filiera produttiva del cibo che arriva in casa nostra, è un altro metodo per difendere la nostra amata terra e il nostro benessere.

Mangia solo cibo che arrivi da una filiera sostenibile e che sia prodotto con metodi altrettanto eco-friendly.

Antiche ricette e ingredienti genuini.

Iscriviti alla newsletter

Quarto consiglio: evita gli sprechi

Ti chiedi mai quanto cibo venga sprecato al mondo? Tanto. Vuoi un’idea? Oltre 930 milioni di  tonnellate, poco meno del 20% di quello prodotto.

Come se ogni volta che vai a fare la spesa, una quinta parte la getti dalla finestra.

Tralasciando l’aspetto etico e la fame nel mondo di cui parleremo in altra sede, produrre quel cibo ha un costo in termini di impatto ambientale.

Cosa significa? Forse ne viene prodotto troppo, ma ne viene prodotto troppo perché sprechiamo. Si innesca un circolo vizioso senza fine. Se fossimo tutti più accorti non ci sarebbe il bisogno di una produzione extra e di conseguenza non ci sarebbe impatto ambientale.

Carne e pesce da allevamenti sostenibili e con criterio

Ecco l’ultimo consiglio. Una delle maggiori fonti di inquinamento sono gli allevamenti intensivi. 

Secondo fonte WWF, sono responsabili di circa il 15% della produzione di gas serra, senza contare che per il nutrire gli animali si necessita di ampie zone per la coltivazione di foraggi. 

Questo ad esempio alimenta in maniera smisurata la deforestazione (e indirettamente anche la produzione di cibi Ogm per consumo animale).

Allo stesso modo, il pesce pescato senza criterio alcuno porta allo spopolamento dei mari, rompendo gli equilibri naturali.

Inserire tali prodotti di origine animale nella propria dieta seguendo un certo criterio, favorendo quelli di ecosostenibili, aiuta senza ombra di dubbio a preservare il mondo in in cui viviamo.

Forse leggendo il titolo avrai pensato: ‘Come posso salvare mondo mangiando?’, eppure hai sicuramente notato e visto che non è poi così impossibile quanto abbiamo sostenuto all’inizio.

Mangia sano e salva il mondo: 5 consigli

Come vedi, per poter fare tanto tutti insieme, basta poco da parte di ognuno di noi.

Non è difficile salvare il mondo mangiando in maniera se segui questi 5 consigli.

Provaci, basta solo iniziare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.