News

3 differenze fondamentali tra vellutata e crema

Crema e vellutata sono la stessa cosa?

Magari fino ad oggi non ci avevi riflettuto abbastanza.

Hai sempre usato un termine in funzione dell'altro senza sapere esattamente se stessero indicando la stessa ricetta.

Magari hai preparato la tua gustosa ricetta, servita ai tuoi commensali e l'hai sempre chiamata in un modo; oppure, sempre lo stesso piatto, una volta l'avrai chiamato 'vellutata' (che fa più chic) e una volta 'crema' (senza andare troppo per il sottile).

Tuttavia crema e vellutata sono due piatti diversi. Lo sapevi? Poco male, ci sono qui io a svelarti questi piccoli (ma fondamentali) dettagli e a svelarti qualche bel trucco in cucina che potrai sfruttare per far colpo sui tuoi ospiti.

Seguimi e scoprirai le 3 differenze fondamentali tra vellutata e crema. 

Come viene realizzata la vellutata?

Come prima cosa la vellutata ha una base 'grassa' che può essere costituita da:

  • il roux, ovvero burro fuso e farina che sta alla base delle salse bianche;
  • burro;
  • panna/crema di latte;
  • olio extra vergine di oliva, se vogliamo un sapore rotondo.

 Per questo motivo è facile intuire come dal punto di vista organolettico e degustativo, la vellutata, così come dice il nome stesso che richiama appunto il velluto, al palato risulta essere morbida e rotonda: soddisfacente.

Volendo dirla tutta, la vellutata grazie alla base grassa ha un sapore che io amo definire 'ruffiano'.

Anche se la materia prima non è il top, la base grassa ci viene in aiuto ma attenzione: comunque sia vige una regola inviolabile, ovvero che per preparare i tuoi piatti devi sempre scegliere il meglio, sia per regalarti un momento conviviale piacevole, sia per tutelare la tua salute.

Vuoi conoscere le antiche ricette ed i valori delle Terre di Giò? Seguimi e lo scoprirai!

Iscriviti alla newsletter

Come viene realizzata la crema? 

Come prima cosa, la crema non ha una vera e propria base se non quella dell'ingrediente principale che la compone. 

Ad esempio, nella crema di piselli, il pisello sarà la base, nella crema di zucca, la zucca sarà la base.

Tuttavia se la vellutata ha la base grassa che offre rotondità al sapore del piatto, nella crema serve una 'spinta' per dare pienezza al sapore: ad esempio si potrebbe utilizzare la patata e gli amidi contenuti in essa, per ovviare alla base grassa che manca, oppure utilizzare altre verdure complementari come la carota, cipolla, ecc... per completare la scala sensoriale del gusto e non lasciare vuoti al palato.

E' anche vera un altra cosa: per preparare una crema, dato che è composta solo di vegetali, è assolutamente necessario utilizzare materia prima di qualità, ovvero ortaggi di comprovata provenienza, ortaggi cresciuti su terreni ricchi di sostanze nutritive e di stagione, notoriamente più saporiti, come quelli coltivati dagli operosi contadini scelti da Giò esclusivamente per te.

Riassumiamo le 3 differenze fondamentali tra vellutata e crema

Credo che sia chiaro oramai quelli che sono i dettagli che differenziano queste due ricette, ma per comodità vorrei riassumerti il tutto.

Le 3 differenze tra vellutata e crema sono:

  • La vellutata ha una base grassa, la crema no;
  •  La crema ha bisogno di un 'rinforzo' per raggiungere un gusto 'rotondo';
  • La vellutata ha un maggiore apporto calorico vista la base grassa. Per questo motivo se stai seguendo una dieta a regime calorico ridotto, meglio optare per la crema.

Antiche ricette e ingredienti genuini.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.